Inaugura a Napoli la prima mostra d’arte ispirata al vino e allo Champagne.

Bollicine e arte, champagne e scultura. E’ un binomio innovativo che supera i confini del Belpaese quello che ha ispirato la prima mostra dedicata al vino che inaugura il 18 aprile a Napoli, nei saloni di Grangusto, l’enoteca di prestigio che racchiude 1200 etichette di vini. Il vernissage vedrà anche la presenza dell’etichetta di champagne più famosa al mondo: Krug. Proprio al Rosè Krug è ispirata l’installazione di cui va più fiero Nunzio Figliolini, artista tra i più eclettici del Sud Italia. Le opere hanno nomi bizzarri ma che rispecchiano il quotidiano di ognuno:
Profili, Occhi, Forchetta, Gemelli, Mio spazio. Non si tratta di immagini ma di frammenti che emergono dall’ombra, apparizioni che sembrano condurre oltre la superficie della realtà quotidiana rivelando una nuova e personale linea contemporanea. Puntando sulle eccellenze italiane legate all’enologia la mostra, che sarà visitabile fino al 25 aprile al piano superiore della struttura, immergerà lo spettatore in una leggera ebbrezza, tra bottiglie di vino ed etichette di lusso. Lo spettatore inoltre avrà anche la possibilità di pranzare e cenare tra le opere d’arte, scegliendo il vino da sorseggiare direttamente nell’enoteca adiacente e magari lasciandosi ispirare propri dalle opere presenti. Il lusso di emozionarsi rappresenta uno degli obiettivi che l’evento intende realizzare per dare una connotazione innovativa alla consolidata eccellenza eno-gastronomica partenopea. “Arte e gourmet possono convivere – ha detto l’artista Figliolini – gustare un buon vino o un ottima pietanza è come ammirare una scultura e godere della sua bellezza.”

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.