Azzorre tra terra e mare

Azzorre tra terra e mare

 

L’isolamento geografica delle isole Azzorre ha favorito una tradizione culinaria tipica, fatta di ingredienti autoctoni.

Sulle isole sono molto apprezzate le minestre e le zuppe. Tra le prime, troviamo ingredienti quali cavoli, patate e pane abbrustolito, sempre accompagnate da un pezzetto di chouriço, la salsiccia piccante delle isole. Tra le zuppe, immancabile la Sopa do Espirito Santo, preparata con brodi di carne, pane raffermo, carne lessata nel brodo e qualche foglia di menta fresca. La zuppa, diffusa su tutte le isole, viene generalmente servita tra maggio e giugno, in occasione delle festività dello Spirito Santo.

Abbondante e freschissimo, il pesce viene preparato in tutti i modi. Il preferito dagli abitanti è il bacalhau che è anche il piatto nazionale portoghese, accompagnato da patate o ceci, impanato e fritto, oppure in umido con pomodoro e aglio. La ricetta de caldeirada lo prevede in umido con un mix di verdure, mentre il bacalhau à biscainha è passato nella farina, saltato in padella, condito con pomodoro, aglio, cipolla e olio e cotto in forno. La versione alentejana prevede la cottura al forno con pomodori, peperoni, olive nere e patate.

Un altro piatto molto amato è il polvo guisado, il polpo lessato, fatto cuocere lentamente nel vino e condito con pomodoro, oppure sedano e patate. Ottima anche l’estepada, spiedino di cernia servita con gamberi e boca negra, un grosso pesce rosso velenoso, che viene sapientemente tagliato e grigliato. Abbondanti anche i frutti di mare, tra cui le lapas, molluschi simili alle cozze, consumati crudi, fritti o grigliati. Numerosi anche i crostacei, tra cui aragoste, gamberi e grancevole.

Diffusa la caratteristica bifana, fettina di maiale speziata e fritta. Ottimi i bife, costate di manzo tagliate sottili e servite ben cotte. Un piatto tipico di Terceira è l’alcatra, carne di manzo speziata, tagliata a pezzi e stufata lentamente nel vino e servita nelle caratteristiche ciotole di ghisa. Tipico anche il sanguinaccio (morcela).

Le Azzorre sono note anche per la produzione di formaggi, grazie all’abbondanza di latte. Il più celebre è il Sao Jorge, che viene anche esportato all’estero. Delizioso anche il Queijo.

Tra i dolci tipici, sulle tavole isolane non manca mai la torta al cioccolato o la torta al limone. Durante le festività religiose, poi, la tradizione prevede un pane dolce o un riso al latte e cannella. Ottimi anche le laranjinhas, dolcetti fatti con zucchero e bucce di arancia macerate.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.