0 Le Armandine - debutto | cosedellaltrogusto.it

Le Armandine – debutto

Le Armandine – debutto

Descrivere una serata evento è qualcosa che nel complesso risulta abbastanza facile, almeno per me. In questo caso l’istinto è quello di raccontare, per quanto possibile, tutto quello che ho percepito “dietro” l’evento.
Armando al pantheon è da sempre per i romani doc e non, uno dei templi della vera cucina romana. Il maestro e amico, Claudio Gargioli, coadiuvato dall’inseparabile fratello Fabrizio, sono una vera e propria garanzia. Non tutti sanno però che la tradizione dei Gargioli si estende ad una vera e propria new generation di donne. E che donne. Partendo dalla discreta e bravissima Fabiana che “spignatta” alla grande ed ha ereditato dal papà la leggerezza dei piatti, continuando con Chiara (le sue ricette di cucina tradizionale romana stanno facendo la fortuna della nostra rivista :D ) e finendo con Claudia, “la pazzerella” come ormai l’ho ribattezzata e la giovanissima Giulia, figlia di Fabrizio.

Quello di cui sono stato testimone stasera è un vero e proprio debutto di un format che intende lanciare l’Armando al Pantheon in una chiave tutta al femminile. Esperimento rischioso ma a mio avviso di sicuro successo. L’idea di riunire le Gargioli Girls nasce da una riflessione di Fabiana e Chiara. Dal momento che chi per lavoro e chi per “quasi lavoro” è abituato a presenziare spesso il ristorante di famiglia, perché non mettersi alla prova e vedere quello che si riesce a combinare tutte noi insieme?  Il risultato è stato decisamente molto piacevole, almeno per il sottoscritto.

L’opportunità è nata grazie ad un’ idea di Alessandro Bocchetti il quale ci ha deliziato con un’ interessante degustazione di Trebbiano d’Abbruzzo, sua terra di origine. Trebbiano d’Abruzzo 2011 Valentini (Pescara), Trebbiano d’Abruzzo “Bianchi Grilli” 2012 Torre dei Beati (Pescara), Trebbiano d’Abruzzo “Fonte Canale” 2012 Az. Agr.Tiberio (Pescara), Trebbiano d’Abruzzo Sofia Pepe (Teramo), Trebbiano d’Abruzzo “Mario’s” 2011 Tenuta Terraviva (Teramo), Trebbiano d’Abruzzo “Anfora” 2012 Agricola Cirelli (Teramo), Trebbiano d’Abruzzo 2011 Valle reale (L’Aquila), Trebbiano d’Abruzzo 2012 Tenuta Ulisse (Chieti), questi i vini presenti in degustazione. Alcuni interessanti, alcuni meno. Il menù prevedeva: Bruschetta alla vignarola, Fagioli del purgatorio con Aringa e cipolla rossa, Rigatoni alla Matriciana, Bocconcini di Vitella con piselli sfumati al Trebbiano, Dolce de “Le Armandine”. Tutto eccellente.

Tuttavia, quello che personalmente mi preme sottolineare è il comportamento di queste quattro “debuttanti”. Sono rimasto colpito dalla grande disciplina e padronanza di Fabiana e Chiara nel gestire la sala , sotto il vigile sguardo di Mario, presente ma discretissimo e dalla puntualità e cortesia di Claudia e Giulia nel servizio. Certo, erano bacchettate dai Sergent Pepper, Fabiana e Chiara, ma direi che se la sono cavata alla stragrande! Per essere una prima volta, direi che è stato un bell’ inizio. Ciò che ho particolarmente apprezzato è stata l’armonia generale che regnava tra loro. Papà Claudio (che messaggiava e chiamava inquieto) e papà Fabrizio sarebbero stati fieri, anzi devono esserlo. Sappiano che durante i meritati weekend di riposo, possono contare su delle sostitute assolutamente all’altezza e che il blasone di Armando al Pantheon continua ad essere tenuto alto da questa nuova generazione. La tradizione continua, anzi si evolve. Lunga vita alla Gargioli’s dinasty!

In bocca al lupo Armandine!!! Tifiamo tutti per voi. Io di sicuro.

Ps: certo se vi toglieste quel piccolo difettuccio giallorosso… ;)

Leave a Reply

Your email address will not be published.