0 Associazione Nazionale cuoche a domicilio | cosedellaltrogusto.it

Associazione Nazionale cuoche a domicilio

Associazione Nazionale cuoche a domicilio

L’Associazione Nazionale Cuoche a Domicilio offre personal chef per un giorno a casa di clienti che vogliano godersi una cena speciale insieme ai propri ospiti

Da quando esistono le cuoche a domicilio

Il 25 maggio 2011, a Catania, è stata fondata l’Associazione Nazionale Cuoche a Domicilio. È una data importante, perché fino quando non ci fosse stato un riconoscimento ufficiale, rischiava di essere ignorata o considerata una semplice affiliazione di casalinghe tese a esportare al di fuori delle mura domestiche le proprie capacità e le proprie ambizioni in cucina. In questo caso non si tratta di convogliare eccessiva esuberanza di cure femminili. Non c’è solo questo alle spalle di un`ottima capacità creativa e pratica in cucina e del sapersi presentare e organizzare. A tutto ciò si aggiunge un amore e una ricerca certosina per i prodotti della propria terra, il rispetto e l’incoraggiamento per contadini e allevatori che hanno permesso che alcuni dei loro prodotti non scomparissero o fossero posti sul mercato secondo le logiche tritatutto delle multinazionali industriali.

Cosa offrono le cuoche a domicilio

Le Cuoche a Domicilio offrono alla loro clientela un tocco in più per personalizzare un evento o una cena particolare da offrire ai propri ospiti nella propria casa. Un personal chef per un giorno. La cena, o il pranzo, vengono concordati secondo gusti e stagionalità. È consigliata almeno una settimana di preavviso per stabilire il menù e procurarsi i prodotti migliori. L’Associazione crea pranzi per persone che usano anticoagulanti, per chi deve evitare alimenti con vitamina K e per celiaci.

Come funziona

Il giorno della cena, la Cuoca a Domicilio si presenta con largo anticipo e prende possesso della cucina per preparare tutto sul momento (anche la pasta fatta in casa), impiattare e servire, lasciando i padroni di casa a godersi la cena in compagnia degli propri ospiti e a meravigliarsi quanto loro delle proposte presentate. In cucina verrà rigovernato e riassettato e alla fine della serata non rimarranno bicchieri da lavare e asciugare con un panno speciale perché non rimangano macchie di acqua. Per un prezzo concordato all’inizio che non è superiore a quello che applicano ristoranti da costi medi. Niente male, no?

Come si sono fatte conoscere

Il loro primo marketing è stato il passaparola e il far provare piccoli assaggi delle loro preparazioni nei mercati biologici domenicali a un pubblico interessato alla qualità, e ha funzionato così bene che i loro familiari si stanno domandando se abbiano fatto veramente bene a sostenerle e a farle conoscere a un pubblico che oltrepassa le mura di casa.

Perché riunite in un’associazione

Hanno deciso di riunirsi in associazione perché l’unione fa la forza, si sentono meglio presentate e rappresentate e vogliono smitizzare il pregiudizio della casalinga che cucina per hobby. Come molti programmi televisivi hanno evidenziato, cucinare è un Mestiere, ancor prima che un’Arte, che va curato e migliorato ogni giorno; studio e esperimenti non devono mancare, ma più dell’importanza della presentazione vale la conoscenza e l’esaltazione della materia prima, che deve essere sempre di primissima scelta.

Prima presentazione a stampa enogastronomica

La attivissima e entusiasta fondatrice è Maria Elena Curzio, napoletana trapiantata a Catania, che dopo uno stage nella cucina di Gennaro Esposito a Vico Equense, una partecipazione a La prova del Cuoco in televisione, numerose esperienze di organizzazione eventi e corsi di cucina da lei offerti, ha chiamato a sé tante altre realtà italiane simili alla sua diventando il motore trainante per la fondazione della associazione.

Anche voi avete qualche volta pensato che le vostre capacità in cucina, nell’organizzarvi e presentarvi, potrebbero avere uno sbocco lavorativo in questo campo?

Volete sapere come si sono presentate a stampa e pubblico specializzato in gastronomia? Nel prossimo articolo la loro prova del fuoco a Festavico 2011.

Visita il sito dell’Associazione Nazionale cuoche a domicilio

  1. Marina Luison 20 luglio 2018, 14:01

    Buongiorno , trovo la vostra idea molto interessante e mi piacerebbe fare parte del gruppo . Vorrei sapere inoltre se avete un servizio online per la clientela che appunto cerca una cuoca a domicilio .
    Vi ringrazio fin d’ora per il cortese riscontro .
    Cordialmente,
    Marina Luison

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published.